La sfida difficile

«Ripensare il lavoro»: in dialogo con Pietro Ichino

Giovedì 4 marzo nuovo appuntamento con la SPES-WEB, il percorso di formazione digitale proposto dalla Scuola di Politica ed Etica Sociale dell’Arcidiocesi udinese.

Ancora una volta parleremo di lavoro: del lavoro che cambia, del lavoro che manca, del lavoro che fatica a dialogare col mondo della scuola. A guidare l’incontro ci sarà il giuslavorista  Pietro Ichino, ordinario di Diritto del lavoro all’Univeristà Statale di Milano, a lungo parlamentare della Repubblica (prima deputato, poi senatore), sindacalista e giornalista.

Nel suo ultimo libro, L’intelligenza del lavoro, Ichino sostiene che «In Italia ci sono grandi “giacimenti occupazionali” che chiedono solo di essere valorizzati. La globalizzazione consente ai lavoratori, se lo vogliono e sanno farlo, di attirare in casa propria gli imprenditori da ogni parte del mondo, quindi anche di scegliere i migliori. Ma per questo occorrono: un mercato del lavoro innervato da servizi efficienti, relazioni industriali nelle quali modelli sindacali diversi possano davvero competere tra loro, la crescita di un sindacato capace di essere l’intelligenza collettiva dei lavoratori, cioè, di guidarli nella scelta dell’imprenditore e nella negoziazione della scommessa comune sul piano industriale innovativo».

L’incontro di giovedì prossimo ci consentirà di approfondire meglio questi spunti. appuntamento quindi, sui canali social della Scuola, alle 20:30 di giovedì 4 marzo. Vi aspettiamo!

 

Pietro Ichino è stato dirigente sindacale della Fiom-Cgil dal 1969 al 1972; dopo il servizio militare, dal 1973 al 1979 è stato responsabile del Coordinamento servizi legali della Camera del Lavoro di Milano. Ricercatore dal 1983 presso l’Università Statale di Milano, dal 1986 al 1991 è stato professore straordinario di diritto del lavoro nell’Università di Cagliari. Dal 1991 è professore ordinario della stessa materia nell’Università statale di Milano. Nel 1985 ha assunto l’incarico di coordinatore della redazione della Rivista italiana di diritto del lavoro (diretta dal prof. Giuseppe Pera) della quale è stato vicedirettore prima e in seguito direttore dal 2002 al 2008. Nell’VIII legislatura (1979-1983) è stato membro della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, eletto nelle liste del Partito comunista italiano. Nella XVI e nella XVII legislatura è stato membro della Commissione Lavoro del Senato, eletto nelle liste del PD nell’2008, in quelle di Scelta Civica nel 2013. Dall’inizio del 1997 al 2008 ha collaborato con il Corriere della Sera. Nel 2002 ha partecipato con Tito Boeri e un gruppo di altri economisti e giuristi alla fondazione del sito di informazione economico-sociale lavoce.info.

 

Per approfondire:

Condividi questo articolo

Facebooktwitterlinkedinmail

Segui la SPES sui social

Facebooktwitterrssyoutube